Hai un account Facebook o Google+?

 

news

 

Orario Farmacia

clicca sul giorno per avere maggiori dettagli

dic 2019

LMMGVSD
25
26
27
28
29
30
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
01
02
03
04
05
 
 
Italiani, un popolo di vanitosi. Aumenta il numero di persone che utilizzano quotidianamente cosmetici, soprattutto tra gli uomini, e cresce anche il numero di persone che si affidano a prodotti clinicamente sicuri, acquistandoli in farmacia (si è registrato nel 2007 un incremento nelle vendite dell’8,7%).
Quello dei cosmetici è un business da 1.337 milioni di euro e il 15% dei cosmetici viene venduto proprio in farmacia: i prodotti legati alla cura del corpo, all’igiene del cavo orale e cosmetici per la cura dei capelli, delle labbra e delle mani sono quelli che vanno per la maggiore; mentre nei supermercati e nelle profumerie i dati relativi agli acquisti rimangono invariati rispetto agli anni precedenti.
Il trend degli ultimi anni mostra come gli italiani diventino sempre più attenti, oltre che più vanitosi: se cresce il numero di uomini che fanno uso di prodotti di bellezza, aumentano anche coloro che acquistano prodotti di buona qualità, a prezzi alti e in luoghi che sono sicuri e offrono garanzie.
Molto spesso questa scelta si rivela vincente sul fronte della sicurezza: dal momento che si utilizzano anche 5-6 prodotti quotidianamente è importante conoscere quali sono i componenti principali di creme e soluzioni anti-età. Il pericolo è che, preferendo prodotti di dubbia qualità o comprando senza controllare le etichette dei prodotti, aumenti il rischio di allergie che possono avere serie conseguenze sulla salute dei consumatori. I prodotti di bassa qualità contengono, infatti, sostanze dannose per la pelle; sono, in particolare, i prodotti denominati ‘nichel free’ ad essere sotto accusa.
I dermatologi sottolineano che non esistono prodotti totalmente senza nichel e che creme, fondotinta e ciprie possono contenere sostanze potenzialmente dannose per la salute della pelle; ovviamente la reazione allergica è legata alla ricettività della persona, che potrà risentire in maniera più o meno evidente dell’utilizzo di prodotti qualitativamente scadenti. I soggetti allergici sono decisamente quelli più esposti al rischio di dermatiti.
Ma quali sono i piccoli segreti per curare la propria pelle?Il primo passo è acquistare prodotti di alta qualità in farmacia o in profumeria; in seguito è importante utilizzare al meglio questi prodotti. Le parole chiave sono idratare, detergere e levigare, ma non bisogna mai trascurare i segnali che ci manda il nostro corpo: non dimenticare di osservare i nei, le macchie della pelle e come questa reagisce al sole.
Insomma, va bene essere vanitosi, ma ancor più importante è saper “ascoltare” la nostra pelle.
 
 

www.paginemediche.it

 
 
 
Back to Top